Condividi

Presentare la Tesi


Torna ai Consigli

Meglio un abstract o una presentazione in PowerPoint?

Documento Se la tesi è compilativa bibliografica solitamente si predilige la redazione di un breve riassunto (abstract) del lavoro che si presenterà durante la discussione.

Tale "manualetto" deve focalizzare per punti quali saranno gli argomenti che si affronteranno la cosa fondamentale è che sia scritto in modo sintatticamente ineccepibile: le abbreviazioni stile messaggio su cellulare... i KE, XKE'... ecc. così come le abbreviazioni o gli acronimi sono inammissibili così come la consecutio temporum deve essere rispettata... congiuntivi, gerundi, condizionali, devono essere messi al posto giusto e nel momento giusto... i "se io avrei fatto potrei..." se presenti nel riassunto renderebbero vani tutti i nostri sforzi! Il contenuto deve essere schematico ma nello stesso tempo esaustivo nella trattazione. E' importante non dilungarsi sugli aspetti introduttivi e di carattere generale ma concentrare l'attenzione sul lavoro critico ed originale svolto dal candidato.

Il riassunto deve essere il resoconto puntuale dei contenuti della tesi, una versione ridotta dell'elaborato scritto. Poiché non tutto l'uditorio avrà conoscenza della vostra materia è fondamentale non protrarre il discorso dilungandosi con dettagli o tecnicismi, ma è necessario essere chiari precisi e concisi.

L'abstract non è una relazione da leggere alla platea... quindi da evitare assolutamente sono gli sguardi prolungati sui fogli che abbiamo in mano! I contenuti sono stati redatti dal candidato che quindi li deve conoscere a prescindere dal supporto utilizzato.

Qualora invece si opti per una presentazione multimediale le slide dovranno essere curate anche dal punto di vista grafico: ESSE NON SONO IL RIASSUNTO DELLA TESI O PEGGIO ANCORA LA TRASPOSZIONE DI FRASI COPIATE "PARI PARI" DALL'ELABORATO... MA SONO IL MEZZO PER PROPORRE LE CRITICITA' AFFRONTATE ED ESPLICITARNE LA SOLUZIONE... E, COSA FONDAMENTALE, NON SI LEGGONO !!!