BLOG

La scelta universitaria


Anche se non tutti hanno ancora le idee chiare su cosa fare e i tempi stringono, tuttavia agli indecisi dell’ultimo momento rimangono ancora un po' di settimane per scegliere all’Università. 
Ovviamente bisogna escludere tutti quei corsi universitari in cui sono previsti test di ingresso già effettuati o in cui i termini di iscrizione per accedervi siano comunque scaduti.

Continua a leggere..


Scende il livello di istruzione in Italia


Secondo il report 2020 dell’ISTAT, la situazione dell’istruzione in Italia rispetto agli altri paesi europei è pessima, con un notevole divario tra le Regioni del Nord e quelle del Sud dove è ancora forte l’abbandono scolastico. Il  report 2020 dell’ISTAT certifica la  situazione dell’Italia rispetto al livello d’istruzione dei propri cittadini;  l’istituto di statistica nazionale si è avvalso anche delle indagini condotte dall’EUROSTAT,e conferma che  il Paese ha tutti gli indicatori ben lontani dalla media dell’Unione e, in alcuni casi, si classifica addirittura come il peggiore della zona. Ad esempio, nonostante un incremento registrato negli ultimi quindici anni, solo il 62,1% della popolazione tra i 25 e i 64 anni ha conseguito almeno un diploma di studi superiori, a fronte della media europea che si aggira intorno al 78%. Anche per la fascia di popolazione compresa tra i 30 e i 34 anni la situazione non migliora, con solo il 75% circa di diplomati rispetto all’84% dell’indice dell’UE. Per quanto riguarda la situazione dei laureati nello stesso intervallo di età, l’Italia raggiunge il primato negativo di titoli ottenuti insieme alla Bulgaria con il 27,6%, ben 13 punti percentuali in meno del livello continentale.

Continua a leggere..


Cattive notizie sulle immatricolazioni


La ripresa delle attività didattiche nelle università italiane rischia di essere abbastanza complicata. Il Covid-19 potrebbe avere un impatto non solo sulle modalità di svolgimento di lezioni ed esami, ma anche sulla possibilità d’accesso agli studi da parte di migliaia di studenti.

Continua a leggere..


Decreto 26 aprile 2020 : Scuola


Il nuovo Decreto del 26 aprile non , non ci prevede novità riguardo al mondo della scuola. Gli istituti di ogni ordine e grado restano ancora chiusi e si continuerà la didattica a distanza, fino a settembre molto probabilmente. 

Continua a leggere..


Anno scolastico 2020/2021


Ormai è probabile che l’anno scolastico 2019-2020 non verrà terminato in aula.

Dall’Organizzazione Mondiale della Sanità è arrivato il parere negativo ad una possibile riapertura delle scuole e anche il comitato scientifico che dà supporto al Governo in questa fase di emergenza ha fatto sapere che almeno per quest’anno scolastico è terminato.

Continua a leggere..


Aggiornamento Scuola


Il Decreto legge approvato dal Consiglio dei ministri contiene le norme per lo svolgimento e la conclusione dell’anno scolastico in corso, complicato dall’emergenza COVID19. 

L'esame di maturità si farà, ma il governo ha previsto soluzioni diverse nel caso in cui si possa tornare in classe entro il 18 maggio oppure nel caso in cui non sia possibile farlo. Per gli studenti degli altri anni, vista la condizione straordinaria, il decreto stabilisce che non ci possano essere bocciature.

Continua a leggere..


Test d’ingresso alle università


La quarantena ha cambiato lo stile di vita segregando  giovani e adulti tra le mira domestiche. Tuttavia chi potrebbe beneficiare di questo lockdown sono i giovani studenti che si trovano intenti a preparare degli esami, soprattutto quelli di ingresso alle università. Ridurre le distrazioni è un grande aiuto quando si ha tanto da studiare, imparare e capire, soprattutto se l’obiettivo è così importante.

L’organizzazione in situazioni come questa è fondamentale.

Continua a leggere..


Esami di Maturità e Medie


Se le scuole non riapriranno entro il 18 maggio, per la maturità 2020 ci sarà solo esame orale anche a distanza. Per le medie le prove sono a rischio.

Continua a leggere..


Studio e Quarantena


Una delle preoccupazioni che accomuna tutti gli studenti universitari è il tempo dedicato allo studio che spesso, tra lezioni, impegni e vita sociale, sembra non essere sempre sufficiente per studiare i vasti programmi dei diversi esami da sostenere nella stessa sessione. Anche se la maggior parte degli atenei ha adottato modalità di didattica a distanza per sostenere e accompagnare attivamente lo studio dei propri studenti, e il tempo libero in quarantena sia aumentato, molti studenti non riescono a concentrarsi.

Continua a leggere..


Ipazia d’Alessandria


Astronoma, matematica e filosofa, Ipazia fu una donna libera ed emancipata, uccisa da un gruppo di fanatici.

Ipazia nacque intorno al 370 d.C. ad Alessandria d’Egitto e venne avviata dal padre allo studio della matematica, della geometria e dell’astronomia. Damascio, filosofo neoplatonico e ultimo direttore della Accademia di Atene racconta che: 

Continua a leggere..


1