BLOG

Quale scuola superiore per diventare avvocato??


Terminato il percorso della scuola secondaria di primo grado se l’obiettivo è quello finale di diventare Avvocato è necessario scegliere una scuola che metta nelle condizioni migliori per affrontare la Facoltà di Giurisprudenza. Chiunque può iscriversi a giurisprudenza sia che si studi a un professionale o che si faccia il liceo scientifico, la strada è sempre percorribile.

Ci sono però delle scuole superiori che, per la preparazione che forniscono, sono più indicate di altre se si ha già l’idea di voler intraprendere il percorso per diventare avvocato.

Per diventare avvocato è obbligatorio, frequentare la facoltà di giurisprudenza e, una volta ottenuta la laurea, dopo  cinque anni è necessario fare pratica per un determinato lasso di tempo così da accedere all’esame di stato. Solo una volta passato quest’ultimo gradino si ha la facoltà di esercitare liberamente a pieno titolo la professione di avvocato. 

Quando si parla di pratica si intende la pratica forense, un periodo della durata di 18 mesi presso uno studio legale di avvocato che risulti essere iscritto da 5 anni almeno all’albo professionale degli avvocati. Nel corso dei 18 mesi l’avvocato deve partecipare almeno a 20 udienze dello studio in questione facendo annotare la propria presenza. L’esame per entrare a far parte dell’albo consta di tre prove scritte e una orale. 

Premesso che  non esiste un percorso univoco per diventare avvocato quando si parla di scuola superiore, tuttavia esistono degli indirizzi di scuola che meglio preparano uno studente che ha già deciso di voler essere avvocato e, quindi, di proseguire gli studi con l’università di giurisprudenza:

-        liceo delle scienze umane indirizzo economico sociale: in quanto si studiano materie attinenti al percorso per diventare avvocato come diritto ed economia. Affrontando queste materie in maniera specifica sin dall’adolescenza sarà più semplice, quando arriverà l’università, intraprendere il percorso in maniera proficua e senza troppe difficoltà iniziali.

-        liceo classico e liceo scientifico: in questi percorsi di studi non viene posta particolare attenzione al diritto e all’economia, però chi studia al liceo scientifico o al liceo classico acquisisce, nei cinque anni, un metodo di studio ben consolidato che sicuramente tornerà utilissimo dal momento in cui si dovranno studiare a memoria moltissimi articoli e imparare un linguaggio specifico tipico della materia.

FONTE:Skuola.net

Continua a leggere..


Le Università italiane d’eccellenza


Da una ricerca condotta da Intesa San Paolo e Italiadecide è  emerso che su un totale di 20.000 atenei,  quattro università italiane su dieci rientrano nella classifica dei 1.000 migliori atenei al mondo. Il risultato è positivo e dimostra l'elevato livello medio dei nostri atenei. La ricerca intitolata L’Italia e la sua reputazione ha preso in riferimento i ranking Qs World University Rankings – che redige la classifica delle eccellenze accademiche, nella quale la prima italiana è da anni il Politecnico di Milano - e Times Higher Education, usandoli per analizzare il numero di università presenti nelle prime 100, 200, 500 e 1000 posizioni a livello globale.

Dalla ricerca è emerso che il 40% degli atenei italiani entra nella top 1000 a livello mondiale, con una media che risulta più brillante di Francia Germania e Gran Bretagna che hanno un numero doppio di atenei, e un risultato complessivamente migliore degli Stati Uniti (che hanno l'8% in questa top 1000 benché con un numero di atenei maggiore di circa il triplo). Se ne deduce che l'università italiana è di buon livello. Il Politecnico di Milano, nel ranking Qs del 2019, è entrato nella nella top 150 mondiale, passando dal 156° al 149° posto sulla scia di una continua traiettoria ascendente degli ultimi anni (era 187° nel 2015) con l'Italia al settimo posto fra i Paesi maggiormente rappresentati in quella classifica, ma con 14 atenei in miglioramento di posizione rispetto all'anno precedente (e solo 5 in peggioramento) e diverse new entry nella fascia delle posizioni 801-1000 (Parma, Udine, Salerno e Politecnico di Bari). Inoltre, nel parametro Citations per Faculty (l'indicatore che misura l'impatto della ricerca prodotta in proporzione al numero dei ricercatori) spiccava il decimo posto al mondo della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, nonché il piazzamento dell'Università di Trento al 142° posto in un indicatore cruciale, guadagnando ben 90 posizioni rispetto alla precedente edizione.

 

 

Continua a leggere..


Copiatori seriali


Quando decisi di svolgere il mio lavoro solo sul web, ormai quasi 20 anni fa, (i motivi li spiego ampiamente sul mio sito) mi sono impegnata per creare delle pagine dai contenuti originali e quindi ho “spremuto le meningi” e ho elaborato contenuti nuovi, inediti frutto delle mie competenze, perché se si vuole emergere bisogna essere creativi e preparati!!!
Ho iniziato con una tabella prezzi, ho spiegato il perché non avere una sede fissa, ho messo la faccia con un video dove MI PRESENTO DI PERSONA.

Ma dopo poco tempo dalla messa on line del sito, sono emersi i soliti buontemponi che hanno scopiazzato pedissequamente i contenuti criticando velatamente i competitor...

Continua a leggere..


Le Università che fanno guadagnare di più


L'OCSE ha pubblicato il rapporto "Education at a glance" in cui, vengono analizzate le redditività dei vari titoli di studio a seconda dei paesi in cui vengono conseguiti.

In prima posizione c'è il Lussemburgo con 575 mila euro

In uno degli stati più piccoli dell'Unione Europea la laurea fa guadagnare 575 mila e 500 euro in più per gli uomini e 475 mila e 100 euro per le donne. In questo piccolo staterello vi è solo l'Università del Lussemburgo, e conta tra le sue fila, secondo i dati di fine 2018, 6 mila e 351 studenti.

Continua a leggere..


Laurea in Interpretariato e Traduzione


Il mercato del lavoro ultimamente si è globalizzato e sono emerse molte figure professionali ad esempio il business interpreting, comunicazione interlinguistica in enti pubblici (tribunali, strutture sanitarie) ecc.

La Laurea in Interpretariato e Traduzione ha lo scopo di preparare gli studenti alla conoscenza di almeno due lingue straniere che dovranno essere parlate, scritte e comprese in modo ottimale.

Essa consente di accedere a nuovi ruoli lavorativi e si articola in due fasi: la laurea triennale (che prevede l'acquisizione di 360 CFU) e la laurea specialistica (che prevede l'acquisizione di 180 CFU).

Continua a leggere..


Università Telematiche: vantaggi e svantaggi


Attualmente in Italia esistono 11 università telematiche riconosciute dal Miur (Ministero Istruzione, Università e Ricerca). Si tratta di atenei che rilasciano titoli di studio equivalenti alle lauree conseguite negli atenei tradizionali. Questo riconoscimento insieme al proliferare della banda larga e attualmente delle connessioni internet via fibra, ha dato ulteriore slancio alle università telematiche.

L’università telematica è una soluzione particolarmente indicata per chi ambisce ad un titolo accademico ma ha poco tempo a disposizione; di solito uno studente dovrebbe recarsi a lezione ad orari stabiliti , studiare e sostenere gli esami, tutto questo fino al raggiungimento del titolo. Per chi lavora o gestisce una famiglia, ciò diventa un’impresa, che si traduce in un’ impresa impossibile e spesso si arriva ad abbandonare il percorso di studio.

Continua a leggere..


La scuola prepara al lavoro?


I dati della ricerca di Nestlè “Giovani e lavoro”: forte distanza tra sfera scolastica e quella lavorativa. La ricerca è stata presentata durante un convegno dal titolo “La scuola prepara al lavoro. Vero o falso? Ecco cosa ne pensano gli italiani”, in occasione dell’edizione 2019 della VET Week, la Settimana Europea della Formazione Professionale.

È  emerso che fra le principali esperienze formative vi è l’Alternanza scuola-lavoro per oltre il 60% dei ragazzi, visite in aziende e stage curriculari per il 25 e 24% degli studenti, ma anche incontri in aula con professionisti esperti.

Continua a leggere..


La Storia di nuovo alla maturità


Rimossa dal primo  Governo Conte, la materia verrà reinserita sotto forma di produzione e analisi di testo argomentativo. Pertanto una delle tre tracce incluse nella prova sarà obbligatoriamente dedicata alla storia. In ogni caso però questa materia era scelta in media solo dal 3% dei maturandi. Probabilmente il motivo consiste nel metodo di insegnamento di questa disciplina ovvero come una sequenza noiosa di date e di avvenimenti e non la descrizione di fatti che fanno parte della crescita dell’uomo, della sua evoluzione e del cambiamento progressivo della società.

Continua a leggere..


Università o ITS?


Gli Istituti Tecnici Superiori sono scuole ad formazione tecnica post diploma che offrono grandi prospettive dal punto di vista lavorativo.

Essi non sono molto  conosciuti e  sono stati istituiti in Italia nel 2010. Possono essere di biennali e  triennali, e sono creati dalla collaborazione tra gli enti formativi e le realtà economiche del territorio. Sono  accessibili da parte di coloro i quali siano in possesso di un diploma di scuola superiore, o un di un titolo equipollente.

Ultimamente il numero degli  iscritti è cresciuto in maniera esponenziale perché sono molto richiesti sia dagli  studenti che dalle aziende.

Continua a leggere..


Liceo vs Università: cosa cambia?


Scuola superiore ed università sono due realtà diverse: c'è chi apprezza gli orari del della prima e chi l'organizzazione della seconda. All'inizio è normale sentirsi un pò sperduti, ma che con il tempo ci si abitua ai ritmi veloci che sembrano una Ferrari di Formula Uno... Le differenze ci sono ed anche incolmabili... orari flessibili... routine zero... la parola d’ordine sarà sempre flessibilità!

Il quarto d'ora accademico è una delle tante novità: quarantacinque minuti di lezione sembravano forse  pochi alle scuole superiori ma all'università saranno probabilmente interminabili.

Non ci sarà più il fedele compagno di banco, che per 5 anni suggeriva durante le verifiche ma ci saranno colleghi nuovi di avventura magari provenienti da altre città o paesi.

Continua a leggere..


1